Sunday, April 12, 2015

50 anni di Linus!


L'avevo già detto a gennaio ma la vera festa è adesso, nello stesso mese in cui nacque 50 anni fa. Quando il direttore Stefania Rumor mi ha detto: "La copertina la fai tu", le lancette dell'emozione e dell'onore hanno fatto il giro completo, rallentando solo qualche secondo sull'ansia da prestazione, presto superata. Il risultato sono 119 personaggi linusiani sulla coperta di Linus, che in 50 anni si è trasformata in un enorme tappetone, emulato anche dal poster pieghevole in regalo, altra bella emozione. Due settimane di lavoro di cui potete vedere tutto il making of qui.


Sul retro delle rivista, le silouhette dei personaggi per chi vuol giocare a chi è chi. Menzione d'onore e ricchi premi in palio per i più enciclopedici. 
All'interno le consuete illustrazioni.


Albert Einstein se ne stava tranquillamente seduto all'ufficio brevetti di Berna quando si ritrovò a pensare: "Se una persona cade liberamente non avverte il proprio peso". Il primo passo verso una teoria della gravitazione, poi della relatività, raccontato da Pietro Greco.


Mangiare-lavarsi-carriera è il mantra di The Sims, gioco che consente di creare degli alter-ego digitali di cui manovrare i destini a piacere. The Sims 4 aumenta ancora le possibilità, conservando ovviamente anche quelle di farli morire malamente, come si divertiva a fare l'autrice della recensione Laura Spini e non di meno io a illustrarli.


Se fossero mai esistiti, James Bond e Harry Potter avrebbero giocato nel Fettes College Rugby Club. Il castello goticheggiante che la ospita avrebbe potuto infatti educare il primo e ospitare la Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts. Marco Pastonesi indaga la storia della squadra scozzese.

Non solo la mia copertina per celebrare il cinquantennale ma anche i fumetti dei Fratelli del Cielo, aka Tuono Pettinato, Ratigher, Dr. Pira e Maicol & Mirco, dove scopriamo cosa è successo fra alcuni personaggi della copertina dopo aver brindato un po' troppo.

Fervono intanto i festeggiamenti per l'anniversario: servizi e segnalazioni su quotidiani, siti web e telegiornali, una mostra è in corso al Museo del Fumetto di Milano e un'altra ci sarà al Napoli Comicon a fine mese, dove troverete anche l'originale della mia copertina. Mercoledì 15 sarò a Milano all'Università Cattolica per un workshop con altri illustri ospiti mentre a maggio si festeggerà al Salone del Libro di Torino.


In alto i calici e che il grande cocomero sia con voi!

Wednesday, April 08, 2015

Lineaobliqua


Ovvero il risultato dell'incontro fra il mio Obliquomo e La Linea di Cavandoli, protagonista da questo venerdì di una grande mostra al Musil di Brescia. 
Per tutte le info gridate con me: Viva Cavandoli!


Friday, March 13, 2015

Marzolinus


Con il numero di marzo di marzo di Linus inizio a illustrare una nuova rubrica sui videogiochi, scritta da Laura Spini. Si inizia con il ritorno di Grim Fandango, uscito nel 1998, diventato un classico e ora riproposto in una riuscita versione remastered, nonostante i tempi siano cambiati. Io sono arretratissimo in materia e mi fido, limitandomi a cogliere le sue citazioni noir per calare il protagonista Manny Calavera in un locale molto simile al Rick's Cafè di Casablanca, proprio come nel gioco.


 Oggi viviamo nell'elettronica, ma il futuro è della fotonica. E poichè i fotoni non sono altro che atomi di luce, ecco che l'energia luminosa costituisce il nostro futuro tecno-ecologico. Quindi sia luce e vita per l'astronave Terra, come auspicato da Pietro Greco nella sua rubrica sulla scienza.


Abarra calmu. In sardo, "stai calmo". E gioca a rugby. Questa la missione portata fra i banchi di scuola della difficile terza media di Settimo San Pietro da due giocatori del 7Fradis, squadra di Sinnai che prende il nome dalle montagne e parco circostanti e ha come simbolo un cinghiale. Marco Pastonesi ne racconta dinamiche e risultati.


Fra un mese: cinquant'anni esatti di Linus. Grandi sorprese. 
Stay tuned.

Wednesday, February 11, 2015

Febbrainus

Oltre all'inserto speciale in ricordo di Wolinsky e il debutto del mio talentuoso ex compagno di scuola Riccardo Guasco, su Linus di febbraio trovate anche due mie nuove illustrazioni.
 
 

Marco Pastonesi racconta l'Hurlingham Club di Londra, regno delle mille attività compreso il tiro al piccione, una volta in piume e ossa e oggi in più innocua argilla. Una volta l'anno il club si apre anche al rugby ospitando i sei capitani delle sei nazionali del Sei Nazioni.


Pietro Greco propone di eliminare la parola razza dalla Costituzione, termine che non ha alcun fondamento scientifico perchè la biologia molecolare e la genetica mostrano chiaramente che nella nostra specie Homo Sapiens le razze non esistono, se non per generare pretestuosi appigli per le aberranti tesi dei razzisti. Come vedete, il Prof. Hackensack è d'accordissimo.

Tuesday, January 20, 2015

La Formazione del Fumettista

Su invito di Matteo Bussola ho scritto un pezzo per la rubrica da lui curata per Vibrisse, il blog dello scrittore Giulio Mozzi

Si può stare male per i fumetti? Io ci sono riuscito benissimo. 
Potete leggere come qui.

Friday, January 09, 2015

50inus!

1965/2015
 Linus compie 50 anni

Mezzo secolo per uno storico protagonista dell'editoria italiana, vetrina di tanti celebri autori e inseparabile compagno di generazioni di lettori proprio come una coperta di sicurezza. Io sono a bordo ormai dal 2009 e anche questo primo mese celebrativo non fa eccezione. Tre illustrazioni in menu.


 "Ricorda chi sono", racconto di Francesca Manfredi della Scuola Holden di Torino.


Il settore dell'aerospazio è tra i pochi sopravvissuti in Italia fra i tanti in cui il nostro paese primeggiava fino alla metà degli anni '60, quando venne scelto un "modello di sviluppo senza ricerca". Il sorriso di Samantha Cristoforetti, prima donna italiana nello spazio, poggia su solide basi. Pietro Greco ripercorre i successi degli indimenticati protagonisti di quell'epoca.


Marco Pastonesi racconta gli Old Blacks, che ribadiscono un'amata e sognata discendenza dai più famosi All Blacks, ma hanno qualche anno in più, il loro simbolo è un pappagallo (non canterino ma urinario) e il loro grido di battaglia è "Ifix Tchen Tchen" come Supersex, alieno del pianeta Eros, quando liberava il suo fluido seminale nelle pagine dell'omonimo fotoromanzo hard decenni or sono.

Tanti auguri Linus!

Monday, December 22, 2014

Auguri Cohn & Wolfe

 

Buon Natale e Buon Anno nuovo da me, dal cono e dal lupo, simboli di Cohn & Wolfe, azienda di comunicazione e pubbliche relazioni per cui ho disegnato l'illustrazione augurale 2015, tramite Casati graphic studio. Dell'immagine sono state realizzate 100 serigrafie numerate e firmate, inviate ai principali clienti dell'azienda, oltre a una versione digitale animata che trovate QUI.

Friday, December 12, 2014

Dicembrinus


Pietro Greco ripercorre la storia del CERN di Ginevra dove è stato scoperto il fantomatico bosone di Higgs, grazie all'esperimento Atlas guidato da Fabiola Gianotti, la prima donna chiamata a dirigere il più grande laboratorio scientifico del mondo. Con la benedizione del prof. Hackensack, naturalmente.


Marco Pastonesi ritrae Beppone Figini, che scrive di ciclismo, non quello del Tour e del Giro ma quello delle officine e delle botteghe, girando l'Italia col suo macchinone magazzino da cui spaccia e regala con simpatia giornali e riviste, vino, olio, cantucci e brigidini.

Su Linus di dicembre, per la prima volta disponibile anche in digitale qui.

Tuesday, November 18, 2014

Tamburo Sotterraneo


Una piccola grande collaborazione. Disegnare il titolo e letterare gli strilli per la copertina di questo bell'albo che raccoglie le primissime rare creazioni seventies di Stefano Tamburini, già ben attivo prima dei successivi celebri fasti di Cannibale e Frigidaire. Grazie a Michele Mordente per avermelo chiesto e per aver realizzato l'albo con la consueta impeccabile cura che da sempre accompagna le sue riedizioni dei materiali di Tamburo. E la collaborazione non finisce qui, anzi. Stay tuned...

L'albo è fuori commercio ma potete richiederlo direttamente sulla pagina Facebook di Stefano Tamburini Tribute, gestita da Michele.

Wednesday, November 12, 2014

Novembrinus


Nel ritratto di Giacomo Leopardi proposto nel film di Mario Martone manca la scienza. Ma la scienza è un punto di riferimento costante nella vita e nell'opera del più grande poeta italiano dell'epoca moderna. Parola di Pietro Greco.


Gli anni della Dolce Vita e del boom economico, delle contestazioni studentesche e di Cinecittà. Tutti nelle foto eterne e storiche di Marcello Geppetti, raccontate da Marco Pastonesi.

In edicola su Linus di novembre.