Tuesday, October 30, 2007

Let’s move to Lucca


Dunque: A LUCCACOMICS (1/4 novembre) POTRETE TROVARE IMPRONTE MALTESI IN VENDITA IN ANTEPRIMA ALLO STAND Black Velvet Editrice di Omar Martini, che ringrazio molto per l’ospitalità. 64 scoppiettanti ricche pagine in b/n e mezzatinta, introduzione di Igort, Scritturapura Editore, 10 euri. ‘Nuff said!

Troverete anche me dal pomeriggio di venerdì 2 al pomeriggio di domenica 4, allo stand Coconino per dediche su Obliquomo e Grotesque (in lista come miglior storia breve per il premio Gran Guinigi), da Black Velvet per promuovere le impronte, e nell’ambito della mostra “Toys in XLand” (a cura di XL di Repubblica, Atom Plastic e MondoPOP) nel padiglione di XL in Corso Garibaldi potrete anche ammirare il mio Munny personalizzato.


Il Munny è un robottino pupazzoso completamente bianco che ognuno può dipingere e personalizzare a piacere. La mostra (che dopo Lucca si trasferirà alla MondoPOP gallery a Roma dal 9 novembre al 6 gennaio) ne ospiterà quasi una 50ina decorati da altrettanti artisti. Il mio è naturalmente posseduto dall’Obliquomo, nelle tonde fattezze di “Mr. Munny O’Blique”, con tanto di mezzo sigaro fumato da me.

Occhei, vi aspetto.

7 comments:

smoky man said...

l'albo lo compro ma il Munny lo rubo ;)

c u @ Lucca!

smok!

ponk said...

Nun ce provà smoky, il pupozzo è già venduto e a fine mostra deve tornar sano e salvo da ME.
C u soon.

diflot said...

di ritorno da Lucca con il tuo nuovo pupo (e anche con lo speciale sui 10 anni di JS...) che attendono di essere letti insieme alla pila di novità che mi sono "accaparrato"...

Magari se ti verrà voglia scrivi le tue impressioni sulla lucca di quest'anno (sono anche interessato ai tuoi acquisti :P )

per me è stato un piacevole incubo sempre alle calcagna di brian wood e delle mille iniziative che lo coinvolgevano... Ma sono molto contento di essere riuscito nel marasma a scambiare quattro chiacchiere con te :D

ponk said...

Graziattè diflot, a presto breve resoconto.

andrea barbieri said...

Caro Mr Ponk, il suo Munny è decisamente più interessante di questo orrendo Puppy di Jeff Koons.

ponk said...

Tremendous indeed. Roba da far sembrare Basquiat i nani da giardino. Ma credo, anzi spero, ke l'alto tasso kitsch del pezzo sia volutamente provocatorio...

andrea barbieri said...

Mr. Ponk, mi ha attinto una visione. Il tuo Mr. Munny O’Blique entra a Palazzo Grassi con un martello pneumatico a tracolla. Lo fa rombare davanti alla biglietteria così entra senza pagare. Polverizza le opere di Koons colà conservate, sfonda le vasche con vacche a fette di Hirst, riscolpisce le stronzate dei Chapman Bros, fa un gruviera dei bonghi giganti con gattino in cima (di non so quale artista, mi rifiuto di saperlo). Infine lascia una rosa accanto all'Hitler inginocchiato di Cattelan e se ne va a pasturare turiste giapponesi in piazza San Marco, con la faccia estremamente soddisfatta. :-)