Monday, June 01, 2009

Ich war in Berlin


Berlino è una città di grandi spazi e lunghe distanze.
Le mie gambe lo hanno capito subito, e ancora una volta si sono adoprate al limite dello sbullonamento per tenergli testa. Per fortuna la città è calma, per niente frenetica, molto vivibile. Il tempo al contrario è insopportabile: sole, diluvio e stravento in heavy rotation ogni giorno. Ma i berlinesi abituati a tutto se ne fregano. Beati loro.
Per dirlo subito: il muro, almeno ciò che ne rimane, è ridicolo, disarmante nella sua terrificante esilità. Tanto quanto Alexanderplatz invece è immensa e infotografabile. Proprio da lei la Karl Marx Alle parte dritta verso l'ex DDR, due grosse arterie di enormi ed austeri palazzoni la scortano verso il cuore del comunismo che fu. Oggi pare diventato un posto piuttosto alla moda, ma i vecchi spettri del regime sembrano dietro l'angolo. Se poi ci si ferma altrove davanti agli ingressi di molte case a leggere sulle placche metalliche in terra i nomi degli ebrei deportati ai campi, gli spettri che aleggiano sono altri. Questi sembra addirittura di vederli.
Il Kreuzberg, quartiere in cui ero e dove vivono i miei amici, grande più o meno come Asti, è tranquillissimo. Lì, ma ovunque sia stato, la tamarraggine è quasi nulla, nessuna ostentazione di sembrare chissacchì, niente inquinamento acustico, si parla a voce bassa, mai al cellulare. I bambini, tanti e non isterici, giocano placidi nel verde incredibilmente anche senza playstation e guitar hero. Tutto proprio come in 'sto cazzo di stivale in cui viviamo. Queste cose mi colpiscono sempre. E insieme a diverse altre raccontatemi dagli amici diventeranno probabilmente materia per un prossimo contributo a Internazionale. Vedrete in die zukunft. Cioè in futuro.

4 comments:

Anonymous said...

E ti sei pure fidanzato con la robotta di Metropolis, vedo.

Vark

sergio ponchione said...

? io vedo uno statuario punk...

Anonymous said...

Mi sembrava Brigitte Helm con la cresta...

Vark

Anonymous said...

mondobliquo.blogspot.com is very informative. The article is very professionally written. I enjoy reading mondobliquo.blogspot.com every day.
bad credit loan
payday loans online