Tuesday, December 29, 2009

Nel rifugio segreto


Primo di tre post, uno per volume, dedicati a una serie di libri di lettere italiane edita da Zanichelli ed attualmente sui banchi delle scuole medie inferiori per cui ho realizzato centinaia di illustrazioni, piccine e grandine. Ne posto ovviamente solo una selezione per ogni volume, tralasciando quelle fatte per i tre albi di esercizi (Strumenti 1/3) che accompagnano ogni libro, comunque scaricabili interamente dal sito dell'antologia.
Una bella sudata, ma solo un pezzo dell'enorme mole di lavoro complessivo, pezzo che rientra nella parte realizzata da studio Inventario, capitanato da colui che è uno ma anche una moltitudine, Palumbo, autore anche di molte altre illustrazioni presenti. Le mie, tra l'altro, sono state sapientemente colorate da Barbara Ferri.







E mentre le bollicine degli spumanti iniziano già ad agitarsi, non mi resta che augurarvi 365 nuovi galvanizzanti giorni. Oh yeah!

6 comments:

michele benevento said...

ciao Sergio,
passo e approfitto per augurarti buon anno e porgerti con garbo estremo i complimenti per le cose belle tante che stai facendo.
La trilogia me la sono letteralmente bevuta appena tornato da Lucca, mesi or sono, anno scorso tra poco è. Attendo la quarta portata, caffè e ammazzacaffè.
ciao

michele benevento said...
This comment has been removed by the author.
sergio ponchione said...

Caro mike, ricambio con piglio supremo auguri e complimenti, specie questi, in vista della tua carovana imminente. Speriamo che pure i cattivi soggetti non tardino troppo.
Spero che tu abbia digerito trilogia e panettoni, la quarta portata sarà servita a inizio maggio. Nel frattempo trovi i caffè su Linus ogni due mesi. salut

alex tirana said...

Oh Ponchione, una maestra bona come quella che hai disegnato te non l'ho mai avuta. Sarà perchè andavo a scuola dai preti?
Buon anno

sergio ponchione said...

Coi testi zanichelli tutti i maestri son più belli.
Buonanno a te, carico di fumetti di ghisa magari.

Enrico said...

Sti ragazzini li terrorizzi, con il mostro del collage... apprezzabile anche la maestrina gnocca!